martedì 9 settembre 2014

Vanilla's key (sottotitolo, l'assenza di Vaniglia)

Senti questa...
C'era una tizia che le piaceva scrivere (che poi sono io (inutile tirarla per le lunghe)) e aveva un blog (che non era questo) e un bel giorno la vita s'è allargata e il blog s'è ristretto.
Perché funziona spesso così: quando una cosa si restringe fa spazio a un'altra e viceversa.
Mica per tutti. Vedo un sacco di persone che hanno una vita larghissima e usano il blog per distribuirla meglio e perderne meno pezzi per strada.
La tizia però no, lei usava il blog come sala prove (è che parlare di me in terza persona conferisce maggior phatos alla vicenda). Non nel senso che ci suonava eh, oddio, forse un po' c'aveva anche suonato, ma comunque il punto è che le sale prove sono spesso piccole e insonorizzate e se cerchi un posticino dentro cui poterti chiudere per pensare in santa pace e "ad alta voce", ecco che un blog è l'ideale. Poi la sala prove s'era trasformata in magazzino di stoccaggio per la zavorra che non aveva voglia di camallarsi sulla schiena (dicesi camallare l'azione tipica del mestiere del camallo, lo scaricatore di porto genovese, che si trasporta con fatica sulla schiena, e/o un po' come gli pare, le robe da caricare/scaricare sulle/dalle navi) e alla fine, la cosa più saggia da fare sembrò quella di trasformare la sala prove in barchetta funeraria vichinga, mandarla alla deriva e dar fuoco a tutto il contenuto.
All'inizio s'è sentita più leggera, poi son passati i mesi, gli anni e la vita, si sà, è tipo fisarmonica (come il cielo d'Irlanda), perciò talvolta le mancava quel suo vecchio stanzino insonorizzato che, nel corso del tempo s'era allegramente sovraffollato di gente che andava e veniva e portava cose, ne prendeva altre (ammetto di avere seri problemi con la chiusura delle porte. Mai che mi riesca di esser definitiva. Se poi uno bussa non c'è storia, bisogna proprio che gli apra).
Insomma, gira che ti rigira, la tizia apre un altro blog (che è questo) e si dà un altro nome, principalmente perché s'era sentita un po' in colpa di aver abbandonato così, su due piedi tutto quel viavai di gente che, diamine, vuoi vedere che qualcuno era pure rimasto chiuso dentro e lei aveva finito addirittura per dargli fuoco insieme a tutto il resto nell'entusiasmo del rito vichingo?
Pur auspicando che no, ha ritenuto più saggio darsi un altro nome et voilà: altro giro altra corsa siore e siori!
Soprattutto se ci si ferma a pensare che la tizia aveva un'ottima reputazione prima di dar fuoco a tutto l'ambaradan e che, col nuovo blog e il nuovo nome, era partita malissimo elucubrando sull'impossibile cotta per un'improbabile collega più giovane nell'impensabile cornice del suo luogo di lavoro (sì vabbè, parlo al passato perché sono ottimista, ma sul serio, sono sulla buona strada per tornare a recuperare tutte le mie facoltà mentali e scrittoree... Gli ho pure levato l'amicizia da FB per debellarlo più in fretta).

Quindi, eccomi qui, volevo solo dire che son tornata, che sono io e che continuo a non sapere quanto rimarrò, ma fintanto che ci sono tenetevi la chiave, così potete entrare a qualunque ora senza nemmeno più bussare (chè mi siete mancati tutti).


26 commenti:

  1. Quindi niente più pettegolezzi?
    Niente più pare?

    Adibiamo questo spazio ad una "sala prove" com'era la precedente (mai vista né visitata)?

    I cambiamenti sono sempre interessanti: fanno parte della vita ed è sempre bello ed interesante notare come le persone non riescano sempre a star dietro ai propri cambiamenti. A volte si cerca di tornare indietro ma non si torna mai davvero indietro, lo sai.

    Beh...penso che rimarrò qui, per ora. Vediamo come si evolve questo mondo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macché, sarò sempre io, moi... Solo che ora smetterò di parlar male di tutti gli amici del precedente blog, tutto qui... :-P

      Elimina
  2. Il blog è un'estensione di noi. Si stringe, si allarga. Si ferma e riparte. La vita del resto è in continua mutazione perchè un blog dovrebbe rimanere fermo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma magari evitare di dargli fuoco.......

      Elimina
  3. Io infatti non l'ho mai fatto, ho cambiato solo una volta portale (ma per altri motivi non personali), ma il vecchio blog me lo trascino dietro.

    Ma ognuno di noi è diverso :)

    RispondiElimina
  4. Io ogni mattina mi guardo allo specchio e mi devo ripresentare da capo perché son diversa da quella del giorno prima, perciò che ne sarà di questo blog? Le me di domani cosa mai ne faranno!? Non ne ho idea, ma d'altro canto già sapevo che "del doman non v'è certezza"...

    RispondiElimina
  5. Cioè, insomma, io sono contenta che sei tornata. E di averti ritrovata per caso. Com'era quella storia del parlare male degli amici del vecchio blog? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica di te, ho parlato malissimo del Van che è di un'antipatia senza precedenti :-P
      Ps: mi fa strano ritrovarti da questa parte, soprattutto tenendo conto che tra poco ci vediamo dall'altra :-D

      Elimina
    2. E io che volevo sentir peste e corna mie, chè le tengo.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Non ho mai avuto il piacere di conoscere un vipero... Fino ad ora, s'intende.

      Elimina
  7. Beh piacere allora (mi auguro di esserlo davvero, un piacere).
    Ci incrociamo già altrove, d'altronde. Tanto vale ufficializzare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohibò, e dov'è che ci incrociamo?!?

      Elimina
    2. Da middle e dalla msspoah

      Elimina
    3. Oh bè, se frequenti msspoah allora averti qui è più che un piacere!

      Elimina
  8. Imperitura, sono al quarto tentativo di commento.
    Negli altri (commenti) nell'ordine:
    -offrivo tè coi biscotti a te e Vipero;
    -mi rammaricavo della mia presenza in rete a staffetta di singhiozzo di porco, modalità che non consente un dialogo fluido e in quanto tale più godereccio come era invece agli esordi in blog vivendi;
    -evidenziavo come tra le serrature da me e le chiavi da te, il tutto senza porte, sembri di essere al cospetto di un port'ento ;-) (anche negli altri commenti c'era l'occhiolino :D );
    -auspicavo una tua permanenza in loco ad libitum e un cenno preventivo nell'eventualità scongiurata di una nuova scomparizione, per rendere un po' più tenue lo straappp dello strappo e, questa la aggiungo,
    - se mai dovessi scomparire ancora e riapparire di nuovo lo fai in Wordpress ché così ti posso seguire meglio?
    Un cordiale saluto affettuoso ché se questo commento non riesco a postarlo forse la mia psiche ne sarà turbata per sempre.
    Ta msspoah (che fa rima)
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Latte, senza zucchero. Grazie

      Elimina
    2. Come vedi, il singhiozzo di porco ce l'ho anche io in sto periodo e quindi non preoccuparti... A me basta che ci sei e che ci si riesca a prendere un tè ogni tanto. Per l'appunto, io zucchero, tanto, senza latte. ;-)

      Elimina
  9. Ma vedo che qui circolano tante belle personcine a cui voglio molto bene! Non può che essere un luogo salubre e ameno. Un solo consiglio: la msspoah io la amo alla follia anche se mi deve una mail da circa 8 o 10 mesi. Ma non importa, per quello la perdono. Quello su cui vorrei metterti sull'avviso invece è questo. Anch'io negli anni ho migrato tra piattaforme digitali che manco Ulisse, e ora sono su Wordpress, come sai. E ci sono perché la ms a suo tempo mi suggerì di spostarmi lì subito dopo l'ultimo trasloco. Ancora me ne pento!!! Vai dove ti pare, ma gira al largo da Wordpress. A meno che tu non sia un ingegnere informatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le personcine che ami devono avere strani concetti sull'amenità dei luoghi che frequentano, ma meglio così, altrimenti non sarebbero qua... Per quanto riguarda Wordpress, io me ne vengo da lì e per praticità son finita qui, magari un giorno torno lì, ma per ora no... Mi fa fatica il solo pensiero... :-)

      Elimina
  10. O-O Ma davvero trovate Wordpress così complicato!? Giuuuuuurate su tutti gli dèi dell'Olimpo!
    Nel frattempo prendo un caffè semistretto con un quadratino di cioccolato fondente 90% e una gocciolina di panna con lo sbuffo, grazie!
    Quella mail diventano due tra un po'! :-| (ms)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, no, io mi ci trovavo anche bene tutto sommato, solo che ora ho iniziato a cazzeggiare qua e l'idea di spostarmi mi fa sul serio fatica (principalmente perché non so come si fa)... Son più pigra ancora di come mi ricordavi te :-D

      Elimina
    2. Ma... Hey, où... Viperò 'un ce l'ha il blog?!

      Elimina

otatnemmoc reva rep eizarG